Montenegro

Cosa trovi, cosa visiti, perché andarci

Vi presentiamo l’angolo pacifico dei Balcani, il Montenegro, abbracciato da una parte dal Mar Adriatico e dall’altra dai monti. Confina con Serbia, Kosovo, Albania, Croazia e Bosnia ed Erzegovina.
Da giugno 2006 è uno stato indipendente, in passato ha vissuto la dominazione di tanti popoli tra cui: greci, bizantini e lunghe guerre contro i turchi. Oggi è un paese fiero della propria libertà e la capitale è Podgorica, situata sul mare. La morfologia del paese è pressoché montuosa con i più aspri territori europei. Le lingue ufficiali sono il montenegrino ed il serbo, nel concreto due varianti della stessa lingua.

Si tratta di una destinazione ancora poco conosciuta ma ricca di arte e cultura, oltre a tanti reperti storici. Rappresenta l’unione di tante etnie diverse: serba, bosniaca, albanese e croata, che la rendono ancora più intrigante da scoprire. Negli ultimi anni, il Montenegro, ha visto sempre più crescere il numero dei turisti, principalmente per la natura rigogliosa ed incontaminata, oltre ad un mare particolarmente bello. Inoltre un’intera regione, il Cattaro, fa oggi parte del patrimonio culturale e naturale dell’Unesco. Questa bellissima terra ospita anche diversi parchi nazionali, profondi canyon ed una foresta quasi intatta (dalla presenza umana).

Al suo interno, il Montenegro, è costituito da: antiche cinte murarie a ricordare un passato non troppo lontano, splendide chiese cattoliche ed edifici ortodossi. Lungo la costa, di circa 300km, fino a Budva si concentra la movida montenegrina con diversi locali e pub aperti fino a tarda notte. Il clima può essere suddiviso in: mediterraneo in prossimità della costa e continentale verso l’interno con temperature più rigide. Il periodo migliore per andarci è sicuramente da primavera inoltrata fino all’autunno.

Consigliamo a tutti gli appassionati di cultura e bellezze naturali di programmare un viaggio in questa splendida meta, non lontana dall’Italia.

Visita l'angolo pacifico dei Balcani, terra ricca di antiche cinte e monasteri, con un bellissimo e incontaminato mare cobalto.